Il concorso "LA STRADA SIAMO NOI: UN'IDEA PER COMUNICARE", scaduto il 27 marzo 2005 (e poi prorogato fino al 5 aprile 2005), ha riscosso un notevole successo. Ci sono pervenuti 200 elaborati! Gli elaborati che hanno partecipato sono stati giudicati da una apposita giuria il 13 aprile 2005 a Genova.



La valutazione degli elaborati è avvenuta sulla base dei seguenti criteri:
· pertinenza al genere (manifesto, vignetta, cartolina, locandina, logo, etichetta, gadget, carta da lettere, righello, segnalibro, tessera ect.);
· pertinenza al tema (convivenza civile/comunicazione sociale);
· accuratezza nella realizzazione del lavoro;
· originalità;
· efficacia nella comunicazione.

La giuria era composta da:
· un esperto di comunicazione (Maurizio Luvizone)
· un esperto di didattica e formazione (Alessandra Gentile)
· un esperto di comunicazione ambientale (Riccardo Parigi)
· un esperto di divulgazione scientifica (Roberta Parodi)

I vincitori del concorso sono:

PRIMO CLASSIFICATO SCUOLE PRIMARIE

Circolo Didattico D'Annunzio di Catania - classi V C e V D
Docente:
Agatina Agnese Zappalà
Elaborato: "Un quartiere a misura di bambino" (cartellone con planimetria del quartiere e lettera aperta al sindaco).
Motivazione: l'elaborato è stato il più apprezzato dalla giuria nella sua categoria di concorso per come gli studenti hanno voluto evidenziare, mediante un manifesto, le comuni problematiche all'ambiente urbano che ciascuno bambino deve affrontare quotidianamente.
L'originalità del manifesto, corredato di disegni e di testo, risiede sia nel coinvolgimento diretto delle istituzioni attraverso una semplice ma sentita lettera al primo cittadino della città di Catania, sia negli aspetti propositivi che in esso emergono. L'elaborato, nel suo insieme, è un messaggio per una migliore convivenza civile rivolto a tutta la cittadinanza.


PRIMO CLASSIFICATO SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

Istituto Comprensivo Statale Fontanarossa di Catania - classi II e III A
Docenti: Marcella Mancuso e Gabriella Vasquez
Elaborato: copertina di quaderno: "Ferma il movimento veloce! Un passo lento allunga la vita".
Motivazione:l'elaborato si è classificato al primo posto per l'elevata attinenza al genere e al tema richiesta dal bando di concorso.
La giuria ha particolarmente apprezzato sia la grande originalità nella scelta della tipologia del prodotto sia la molteplicità dei messaggi in esso contenuti: comportamenti corretti da adottare in strada e senso di appartanenza al mondo della scuola come luogo di incontro e di confronto.
Infine, è risultata parimenti meritevole l'accuratezza dell'elaborato nella sua veste grafica e nella scelta dei testi; lo slogan, puntuale ed efficace grazie ai vocaboli utilizzati, è un piacevole e positivo invito a ritmi di vita meno frenetici per una migliore convivenza civile.


PRIMO CLASSIFICATO SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

Convitto IPSAA Mazzei di Giarre (CT) - lavoro a gruppi aperti
Docente:
Paolo Amato
Elaborato: proposta per manifesto, locandina, cartolina, vignetta: "Energia Pulita. Mettete dei fiori nei vostri motori".
Motivazione: l'elaborato ha ottenuto la massima votazione da parte di tutti i giurati nei seguenti criteri di giudizio: pertinenza al genere, accuratezza nella realizzazione del lavoro ed efficacia nella comunicazione.
Particolarmente apprezzato è risultato il percorso di riflessione effettuato dai ragazzi sulle diverse realtà che caratterizzano l'ambiente giovanile e l'analisi critica che ne è seguita.
La veste grafica è molto curata ed estremamente gradevole nell'impatto visivo; lo slogan, dialetticamente immediato ed efficace, da un lato rappresenta un invito "velato" a smorzare l'aggressività che molti di noi esprimono attraverso il rombo del motore, dall'altro è un messaggio incisivo per sensibilizzare giovani e meno giovani ad un maggiore rispetto per l'ambiente e alla consapevolezza della necessità di scelte sostenibili.


MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA

XV Istituto Scolastico Comprensivo Statale "Paolo Orsi" di Siracusa - classe
II E

Docenti: Rosetta Campoccia e Enza Sicuso
Elaborato: Convivenza civile nel quartiere
Motivazione: il lavoro è stato, da subito, estremamente apprezzato da tutto lo staff de "la strada siamo noi" per la varietà e la completezza degli argomenti trattati, per lo sguardo attento e puntuale rivolto alle problematiche dell'ambiente strada. Tale apprezzamento è stato parimenti espresso dalla giuria che ha desiderato conferire una menzione speciale alla Prof. Campoccia e ai suoi alunni. Il prodotto nel suo complesso rappresenta un eccellente esempio di percorso didattico sui temi della convivenza civile e dell'educazione stradale, ove l'ambiente strada diventa un laboratorio all'aperto in cui si impara ad osservare, conoscere e valutare i diversi aspetti della realtà urbana.